Da anni impegnati nell'introduzione della viticoltura di precisione, sulla base dei risultati ottenuti al fianco delle aziende viti-vinicole interessate ad incrementare il livello di sostenibilità delle produzioni ed adottare metodiche sempre più attente alle effettive esigenze e differenze dei vigneti, abbiamo ritenuto di mettere l'azienda che ha compiuto un percorso virtuoso nelle condizioni di veder riconosciuto in modo ufficiale gli ambiziosi obiettivi raggiunti o, più semplicemente, per le aziende che abbiano approcciato da poco la viticoltura di precisione e l'innovazione del processo produttivo, gli intenti alla base delle scelte programmate per le prossime stagioni. Siamo infatti convinti che l'ottenimento della certificazione ambientale ISO 14001 possa essere un importante sigillo al lavoro che la singola azienda ha volontariamente sin qui svolto. E per farlo abbiamo scelto un partner affidabile, Evoluzione Ambiente srl (web:www.evoluzione-ambiente.it), con cui abbiamo condiviso un progetto di ampio respiro e dal carattere fortemente innovativo ed accattivante sul piano delle opportunità comunicative e dei servizi che abbiamo pensato per l'azienda viti-vinicola, in merito al quale vi terremo costantemente aggiornati nei prossimi mesi. Per maggiori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sostenibilità Ambiantale
Complici le condizioni favorevoli, la stagione ha preso avvio in vigneto con i primi interventi di lavorazione sul filare, localizzati sui primi centimetri di terreno:

si tratta di operazioni spesso intese come dei costi aggiuntivi, la cui efficacia si manifesta tuttavia nel corso della stagione, soprattutto in termini di efficacia della micro-irrigazione,

con le singole gocce d'acqua che trovano un terreno soffice ed in grado di immagazzinare i micro volumi impiegati.

Si tratta in ogni caso di interventi che non vanno generalizzati, ma ragionati caso per caso, ed ancora una volta una valida indicazione nel prendere decisioni di questo è venuta dai sistemi di monitoraggio dell'umidità, che in base ai valori misurati nel corso della stagione precedente hanno aiutato l'azienda a pianificare l'intervento.

Lavorazione del sotto filare
allarme peronospora

Visto l’anticipo della stagione, abbiamo cominciato a monitorare da vicino i vigneti per evitare sorprese: le alte temperatura hanno infatti anticipato lo sviluppo delle oospore nel terreno e questo rappresenta un serio rischio per la vite, alle prese con il risveglio delle gemme, in quanto nei prossimi giorni potrebbero esserci delle infezioni primarie molto precoci. Monitorare in tempo reale e da vicino l’evoluzione di bagnatura fogliare e temperatura dell’aria è quindi strategico per giocare d’anticipo nei confronti del patogeno.
la Primavera è alle porte

La stagione quest’anno si presenta fortemente anticipata rispetto al calendario, con piante da frutto in fiore e temperature primaverili ormai da una decina di giorni.
Misurare temperatura e umidità dell’aria, velocità del vento e pioggia caduta è importante: ma si può fare di più!
Il monitoraggio delle condizioni meteorologiche sta divenendo un argomento di sempre maggior interesse, sia per i cambiamenti introdotti dalla Direttiva sull’uso sostenibile degli agro-farmaci, sia per le numerose informazioni che si possono acquisire in campo.
Ma le nuove stazioni meteorologiche pensate per l’azienda agricola si distinguono oggi per un livello di versatilità molto alto, dato che con la stessa unità o centralina è possibile monitorare anche altri parametri di grande interesse ed utilità, come quelli legati alla gestione dell’irrigazione, della difesa e dello stato della pianta, ottimizzando l’investimento da parte dell’agricoltore.
Contatta l’area tecnica all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., ti saranno date tutte le informazioni in merito.
Lo Staff

Massima Versatilità nel monitoraggio